English Version | Mappa sito

Metodo

In luogo del gran numero di regole di cui si compone la logica,
ritenni che mi sarebbero bastate le quattro seguenti,
purchè prendessi la ferma e costante decisione
di non mancare neppure una volta di osservarle.
La prima regola era di non accettare mai nulla per vero,
senza conoscerlo evidentemente come tale:
cioè di evitare scrupolosamente la precipitazione e la prevenzione;
e di non comprendere nei miei giudizi niente di più
di quanto si fosse presentato alla mia ragione
tanto più chiaramente e distintamente
da non lasciarmi nessuna occasione di dubitarne.
La seconda, di dividere ogni problema preso in esame in tanti parti
quanto fosse possibile e richiesto per risolverlo più agevolmente.
La terza, di condurre ordinatamente i miei pensieri
cominciando dalle cose più semplici e più facili a conoscersi,
per salire a poco a poco, come per gradi,
sino alla conoscenza delle più complesse; supponendo altresì un ordine
tra quelle che non si precedono naturalmente l’un l’altra.
E l’ultima, di fare in tutti i casi enumerazioni tanto perfette,
e rassegne tanto complete, da essere sicuro di non omettere nulla.

“Discorso sul metodo”, Cartesio, 1637  

Torna indietro

COPYRIGHT CONTECO©2011 - CONTECO Check S.r.l. - Societa' unipersonale - Via SANSOVINO 4 - MILANO 20133 - CODICE FISCALE E PARTITA IVA 11203280158